Prima si spoglia davanti al computer, poi chiede aiuto ai carabinieri

Un uomo residente in Alto Friuli è stato vittima di una tentata estorsione dopo aver concesso un'amicizia sospetta su Facebook

Concede un'amicizia sospetta su Facebook ad una donna molto avvenente, scambia un po' di messaggi con lei e si fa convincere a spogliarsi e inviarle un video hot sulla chat di Messenger, come del resto aveva già fatto lei. Pochi istanti dopo l'invio del documento la situazione si fa più chiara. Arriva infatti il ricatto da parte della controparte: "Effettua un versamento di 500 euro altrimenti il tuo video verrà diffuso in rete". A quel punto la vittima non demeorde e contatta i carabinieri per denunciare la tentata estorsione. La disavventura è capitata a un uomo residente nella montagna friulana, che per tutelarsi ha denunciato la vicenda ai carabinieri della Compagnia di Tarvisio, comandati dal capitano Robert Irlanedese. I militari dell'Arma stanno indagando per scoprire chi si nascondesse dietro all'account fittizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • La "speranza per Maria" si è spenta in maniera tragica

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • Incidente mortale, grave una 25enne barista a Lignano

  • "4 Ristoranti", le prime indiscrezioni su quello che è piaciuto di più ad Alessandro Borghese

Torna su
UdineToday è in caricamento