Maltempo: le novità sulla viabilità in Fvg fra soccorsi, cadute massi e salvataggi

L'appello del Cai regionale: "Raccomandiamo vivamente di non intraprendere escursioni in montagna". Nei prossimi giorni i nostri volontari cercheranno di monitorare la rete sentieristica così da avere un quadro sullo stato e la sicurezza di sentieri e opere alpine

Sono 140 i volontari della Protezione Civile, con oltre 40 i mezzi, attualmente all'opera in 30 Comuni del Friuli Venezia Giulia. Stanno operando in particolar modo in Carnia per il ripristino delle 1000 utenze scollegate. 

I numeri del maltempo in Fvg

Sono oltre 1000 i millimetri di pioggia caduta; 200 km/h la massima velocità del vento; 500 i milioni di euro dei danni stimati; oltre 800 mila i metri cubi di alberi abbattuti (più di tre volte la quantità che viene normalmente raccolta in un anno); 26.000 le utenze inizialmente rimaste senza energia; 1000 i volontari scesi in campo in regione; 16 le ore per costruire il bypass sulla52bis tra Paluzza e Timau realizzato da ditte locali.

Salvato dalle acque del Bût il cane Jack

Tra i tanti interventi portati a termine dai vigili del fuoco nella giornata di ieri vi è stato anche un salvataggio del cane Jack, finito nel Torrente But nella zona del comune di Tolmezzo. L'animale, una volta recuperato, è stato affidato alla proprietaria.

Salvato dalle acque del Bût il cane Jack-2

Viabilità

Qui di seguito l'aggiornamento del 2 novembre (ore 16.00) sulla viabilità regionale. Per informazioni sulla viabilità regionale chiamare Fvg Strade al numero 040/5604200. Per informazioni sulla viabilità autostradale chiamare 1518. Si raccomanda la massima attenzione nel valutare gli spostamenti nelle zone colpite dai dissesti.

SS 52 "Carnica": interrotta al km 47+500 per frana tra Forni di Sopra e Forni di Sotto; in corso lavori di messa in sicurezza
SR 355: transitabile; a Comeglians senso unico alternato e limitazione 3,5 ton sul ponte in ferro comunale
SR 465: interrotta tra Zovello e Cercivento
SR 251"della Val Cellina": TRANSITABILE; in loc. Barcis transito consentito a 30 km/h dal km 70+200 al km 72+200; tratto a senso unico alternato al km 76+400; si raccomanda massima prudenza fino a Erto e Casso
SR 552 "del Passo Rest": chiusa dopo l'abitato di Tramonti di Sopra dal km 23+800 al km 7+200
SR UD 73 “del Lumiei” transitabile fino a Sauris; chiusa per caduta massi e alberi dal km 17+600 al km 19+747 (ultimo tratto dopo Sauris di Sopra)
SR UD 1 "della Val d'Arzino" chiusa dal km 14+000 al km 16+000 per presenza cavo Enel pericolante sulla carreggiata
SR UD 123 "dello Zoncolan" chiusa; intervento di messa in sicurezza in corso
SR UD 110 "di Pramollo" chiusa dal km 9+000 al km 13+000; intervento di messa in sicurezza in corso
SR UD 40 "di Paularo" chiusa per caduta massi dal km 3+300 al km 5+500
SR UD 23 "della Val d'Incaroio" chiusa dal km 14+000 al km 16+425 con intervento di messa in sicurezza in corso
SR UD 24 "della Val Pontaiba" chiusa dal km 7+600 al km 9+461 (fuori dal centro abitato) con intervento di messa in sicurezza in corso
SR PN 57 “di Campone” chiusa dal km 11+300 al km 16+500
SR PN 27 loc. Rauscedo guado chiuso dal km 11+500 al km 13+500
SR PN 51 loc. Cordenons guado chiuso dal km 4+000 al km 5+800

Macigni piombano sull'asfalto nell'isontino

Tragedia sfiorata sulla SS 55 dell'Isonzo dove sono caduti oggi pomeriggio alcuni massi sulla strada conosciuta come "Vallone". Fortunatamente non si segnalano feriti. Fotografia di Marco Stacul.

45204898_2087678917964705_1522751148371476480_n-2

Vietate le escursioni

Il Cai, Club Alpino Italiano del Friuli Venezia Giulia, raccomanda vivamente tutti i suoi iscritti a non intraprendere escursioni in montagna. Nei prossimi giorni alcuni volontari si recheranno a monitorare la rete sentieristica così da avere un quadro sullo stato e la sicurezza di sentieri e opere alpine.

Intervento in Val Pesarina dei Vigili del Fuoco

Complesso e articolato l'intervento in Val Pesarina che la squadra Saf (Speleo - Alpino - Fluviale ) del Distaccamento dei vigili del fuoco di Tolmezzo ha portato a termine nella giornata di ieri. Il personale specialista ha supportato la squadra dell'Enel distribuzione per procedere all'abbattimento di alcuni alberi per poter provvedere al ripristino della linea elettrica che ha garantito la fornitura di energia a tutta la vallata. l'intervento si è protratto per buona parte della giornata e a missione compiuta la popolazione del posto ha anche abbracciato alcuni dei soccorritoti per esprimere la propria gratitudine.

Maltempo, gli articoli di oggi

Fvg in attesa dello stato di emergenza. Danni per oltre 500 milioni di euro

In Fvg ancora 2.500 utenze ancora senza luce

Nuova allerta meteo in Fvg: piogge abbondanti e intense fino a domenica

La denuncia: «Sappada "figlia di nessuno"», la polemica sul ritardo nei soccorsi

Maltempo: «Ce robis», strage di alberi sradicati sullo Zoncolan

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Cos'è l'ASMR e perché è così rilassante

  • Sette cose da fare prima delle vacanze per lasciare la casa in ordine

I più letti della settimana

  • Lignano, spruzzano spray al peperoncino al concerto

  • Scomparso da giorni un 38enne di Paularo, l'appello disperato della moglie

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Allerta meteo, possibili temporali già da stasera: le previsioni

Torna su
UdineToday è in caricamento