menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli operai al lavoro per rimuovere gli alberi

Gli operai al lavoro per rimuovere gli alberi

Danni e infiltrazioni in via Freschi: la situazione è ancora irrisolta

Prosegue la vicenda che coinvolge un condominio della zona ed il Comune di Udine. L'ultima tappa il taglio degli alberi da parte dell'ente pubblico, le cui radici sono parte dell'oggetto della controversia

Una lottizzazione con pochi anni di vita, un’area verde di proprietà comunale nelle vicinanze con degli alberi con radici profonde e dei danni consistenti ai garage delle abitazioni. Provocati da chi? A detta dei proprietari degli immobili proprio dalle piante dell’area pubblica. La storia era già stata raccontata lo scorso mese di maggio, con l’intervista a uno dei condomini - Stefano Zannier - che chiedeva un incontro con dei rappresentanti del Comune a scopo conciliativo. Sembrava che la cosa potesse avere un esito, ma i fatti si sono sviluppati in maniera differente. È ancora lo stesso Zannier a intervenire sulla vicenda - che ha avuto un risvolto a dir poco singolare -, raccontando la sua versione: «Dopo l'esito negativo del tentativo di conciliazione, in cui il Comune non ha voluto aderire al tentativo di composizione della controversia, io e il Condomino abbiamo proposto innanzi al Tribunale di Udine un accertamento tecnico preventivo, chiedendo al Giudice che venisse nominato un perito al fine di far accertare la causa degli smottamenti dell'asfalto sull'area condominiale (che presumibilmente - danneggiando la guaina isolante - hanno provocato le infiltrazioni d'acqua nella mia cantina).

E il Comune, come ha reagito? 

«Il Comune si è costituito in giudizio, assumendo una legittima posizione difensiva, e il Giudice ha nominato come perito il dott. Fabrizio Romanelli, mentre il Comune di Udine ha nominato come consulente di parte il dott. Alesandro Loschi Alessandro. Io e il Condominio abbiamo scelto invece l’ingegner Anna Artico».

La tappa successiva qual è stata?

«L’inizio delle operazioni peritali era previsto per il 6 febbraio in loco, ed ovviamente risultava essenziale poter visionare gli alberi, per capire se davvero la situazione corrisponda a quanto ipotizzato da me. Il Comune lo sapeva perfettamente, essendo parte del giudizio».

In quel caso l’amara sorpresa.

«Si, esattamente. Con estremo rammarico il 3 febbraio degli operatori incaricati dal Comune hanno abbattuto ed asportato gli alberi (come si può osservare dalle foto ndr). Del fatto il consulente tecnico del Tribunale ha dovuto prendere atto il giorno del sopralluogo, alla presenza dei  consulenti di parte Artico e Loschi. Tutto questo ha determinato innegabilmente una modificazione dello stato dei luoghi nel corso di una procedimento civile. Mi chiedo quindi perché da un lato il Comune ha rimosso tutti gli alberi e dall'altro lato non riconosce alcun diritto al Condominio e a me, che dobbiamo invece continuare a sostenere ingenti spese processuali?».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento