Cronaca Centro / Via Aquileia

Via Aquileia, «l'improvvisazione costa, ne chiederemo conto»

Federico Pirone (Progetto innovare) e Alessandro Venanzi (Partito democratico) vogliono chiarimenti da parte della giunta in consiglio comunale su quanto accaduto per la segnaletica della strada

«La situazione generatasi in via Aquileia è emblematica del modo goffo con cui questa maggioranza amministra la città» A dirlo sono Federico Pirone di Progetto innovare e Alessandro Venanzi del Partito democratico, entrambi capogruppo in consiglio comunale, con una nota congiunta.

Fontanini turista passato per caso

«Quasi per ogni scelta assistiamo a livelli incredibili di improvvisazione, di giravolte e di passi indietro: questa giunta – sostengono i due politici – è priva di un pensiero autonomo. Il sindaco, anche su questa vicenda, fa finta di non sapere nulla, come se fosse un turista passato per caso a Palazzo D'Aronco: ma allo stesso dov'era tutta la giunta quando è stato deciso questo progetto? Ora veniamo a scoprire da Fontanini che è colpa dei commercianti. La maggioranza di destra dimostra ancora una volta di non avere un pensiero proprio ma di essere in balia degli eventi, come se non fosse alla guida di questa città e non fosse responsabile di ciò che viene deciso in Comune».

Via Aquileia, possibile dietrofront

L'improvvisazione costa

«L'improvvisazione e l'approssimazione costano – dicono Pirone e Venanzi –, ne chiederemo conto in consiglio comunale. Invece di investire sulla mobilità alternativa, invece di potenziare la mobilità ciclabile o pubblica, la giunta di Udine partorisce “queste stupende idee” cercando di assecondare, in maniera goffa, il trasporto privato».

Una barzelletta

«Siamo contenti che si torni indietro ma ciò che accade a Udine rischia, purtroppo, di diventare una barzelletta: dispiace che di una città dalle incredibili potenzialità come questa si parli a lungo a seguito di grossolani errori e sbagli per l'ordinaria amministrazione e non per innovazioni e nuove progettualità. Udine -– chiudono i consiglierei – ha un ruolo da esercitare a livello regionale e uno sviluppo da rilanciare, invece questa giunta la sta trascinando verso il basso».


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Aquileia, «l'improvvisazione costa, ne chiederemo conto»

UdineToday è in caricamento