menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«I politici difendano la libertà di vivere e manifestare la fede»

L'appello dell'Arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzoccato durante l'omelia in duomo in occasione della Pasqua

"Le testimonianze dei cristiani perseguitati in Africa o in Medio ed Estremo Oriente ci scuotano dall'indifferenza religiosa perché l'indifferenza assopisce il cuore, la coscienza e anche la ragione". E' stato questo il messaggio-chiave dell'omelia dell'Arcivescovo di Udine, Andrea Bruno Mazzocato, pronunciata nel corso  della Santa Messa nel giorno di Pasqua.

Indifferenza, ha continuato l'Arcivescovo in una cattedrale affollata di fedeli, che “è una pericolosa tentazione contro la fede cristiana e contro il futuro della nostra civiltà che rischia di non difendere i propri valori compresa la dignità della persona". Mazzocato ha voluto rivolgere un appello anche a "coloro che hanno responsabilità politiche e di governo". Chi detiene il potere, ha affermato l'Arcivescovo, abbia "l'onestà di coalizzarsi a favore del bene dei popoli, resistendo a potentati economici, militari e di altro genere che non hanno cuore per i poveri e i sofferenti". I politici, ha concluso Mazzocato, "difendano la libertà di vivere e manifestare la propria fede e appartenenza religiosa perché questa libertà è il pilastro che sostiene la giustizia e la pace tra gli uomini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento