menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Variante di Dignano, continua l'odissea di Franca Pradetto

Lo sfogo: "Oggi hanno tagliato il tubo del gas, c'è mancato poco che saltassimo per aria"

Ha sempre sostenuto che la varinate fosse inutile, ne ha pagato le conseguenze fino ad arrivare al ricovero ospedaliero ma, l'odissea di Franca Pradetto non si è ancora conclusa.

L'episodio

"Stamattina  - racconta - la mia casa era invasa da una forte odere di gas.  Mi sono immediatamente rivolta agli operai che stavano scavando a pochi metri dalla mia abitazione per avvertirli. Ho ottenuto una unica risposta: la sua casa è sfortunata. A quel punto, non avendo risposta dal direttore ai lavori di Fvg strade Tassan Zanin e dal direttore del cantiere Pertini che mi ha consigliato di farmi curare, sono stat costretta a chiamare i vigili del fuoco".

I disagi

"Non sono bastate le lesioni alla casa che continuano a comparire dapertutto  - continua - e che ci costringono a vivere in roulotte, non è bastato vivere per mesi nella puzza di fogna per tutta l'estate perché ci hanno tagliato lo scarico fognario, non è bastato che dai tubi fuoriesce acqua sporca tanto che siamo costretti a lavarci in casa di amici, oggi hanno tagliato il tubo del gas, c'è mancato poco che saltassimo per aria. Non ci sono parole per quanto sta accadendo: tutti i giorni stiamo vivendo un incubo e, nonostante le nostre dimostranze a tutte le autorità, la nostra situazione sta peggiorando. E' incredibile il silenzio che c'è attorno alla variante di Dignano. Fino ad ora abbiamo sopportato tanto da rimetterci in salute, ma penso che tutto abbia un limite".

«Ricoverata in ospedale a causa delle vibrazioni che fanno ballare la casa»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento