menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del soccorso, da ChietiToday

Un'immagine del soccorso, da ChietiToday

Quattro dispersi sotto una valanga in Abruzzo: il Fvg invia tra unità cinofile

Quattro escursionisti abruzzesi dispersi sul monte Velino: le ricerche sono state interrotte ieri dopo il peggioramento delle condizioni meteo

Sono andate avanti quasi tutta la notte tra domenica e lunedì e sono riprese ieri mattina all’alba le ricerche da parte delle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo e della Guardia di Finanza di quattro persone di Avezzano (L'Aquila), due ragazzi di 25 anni e una coetanea in compagnia di un uomo di 60 anni, disperse sul massiccio del Velino. L’allarme è scattato l'altroieri sera da parte del papà della ragazza che era andata con gli amici in montagna, preoccupato perché la figlia in serata non era ancora tornata a casa.

Nella notte tra domenica e lunedì è decollato dalla base di Pratica di Mare anche un elicottero dell’Areonautica militare a dare manforte agli 11 uomini, due squadre del Soccorso Alpino e una delle Fiamme Gialle, che con gli sci hanno battuto valle Majelama, cercando di seguire il percorso dei quattro dispersi, tutti amanti della montagna ed escursionisti esperti. Ma nemmeno le ricerche dall'alto con elicottero dell’Areonautica militare sopra rifugi, bivacchi e stazzi non hanno dato esito. Ieri, a causa della neve, della nebbia e del forte vento, che soffia da nord ovest e sta causando accumuli di neve e numerosi e continui smottamenti, le squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico e quelle della Guardia di Finanza hanno dovuto al momento sospendere le ricerche dei dispersi.

Soccorsi dal Fvg

Sono state così convocate dal nazionale nel tardo pomeriggio di ieri e alle 20.30 erano già pronte per partire le tre Unità Cinofile da valanga del Soccorso Alpino FVG che hanno risposto prontamente alla richiesta di collaborazione alle ricerche dei quattro scialpinisti dispersi sul Monte Velino.
Le Unità Cinofile, composte da cane e conduttore, provengono dalle stazione di Forni Avoltri, Forni di Sopra e Udine: i cani sono Jack, York e Argo. A completare il team anche una aspirante conduttrice cinofila. Sono arrivati ad Avezzano alle 3 del mattino e alle 7 erano già pronti per collaborare alle operazioni assieme ai colleghi abruzzesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento