rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Niente panico, si spruzza nel naso il nuovo vaccino antiinfluenzale pediatrico

In Friuli Venezia Giulia è iniziata la campagna vaccinale per i bambini da sei mesi a sei anni con una novità nella somministrazione: il vaccino non viene più iniettato intramuscolo

La campagna vaccinale per l'età pediatrica è già iniziata in Friuli Venezia Giulia. Anche grazie all'accordo tra l'amministrazione regionale con le organizzazioni sindacali dei pediatri di libera scelta. La vaccinazione antinfluenzale 2021-2022 per i bambini da sei mesi a sei anni viene raccomandata per i grandi benefici che comporta. Primo fra tutti la riduzione della circolazione del virus influenzale fra gli adulti e gli anziani.

Chi verrà vaccinato

Secondo il protocollo verranno vaccinati i bambini nella fascia d'età compresa tra i sei mesi e i sei anni e i bambini dai sei mesi ai quattordici anni qualora affetti dalle patologie indicate nella circolare ministeriale. Le patologie segnalate sono: malattie dell'apparato respiratorio, cardiocircolatorio, renale, epatico, diabete, patologie tumorali e altre, che verranno valutate dai pediatri stessi. Il ministero della Salute ha raccomandato di vaccinare il più alto numero di bambini entro al fine del mese di dicembre per ottimizzare la copertura nei confronti dell'influenza.

Nuovo vaccino spray

La grande novità di quest'anno è la disponibilità a livello nazionale di un nuovo vaccino antinfluenzale vivo attenuato, che ha la particolarità di essere somministrato per via inalatoria intranasale. Negli ultimi dieci anni questo vaccino è già stato ampiamente utilizzato nel Regno Unito, dimostrando un’elevata efficacia. Già durante lo scorso autunno questa vaccino spray è stato utilizzato in Lombardia, dimostrando un’ottima accettazione da parte dei bambini e dei loro genitori. La facilità di somministrazione, infatti, lo rende meno sgradito rispetto ai vaccini che devono essere iniettati. In più, questo vaccino consente di stimolare la produzione di anticorpi contro i virus influenzale non solo nel sangue, ma anche e soprattutto a livello delle prime vie respiratorie. Così si crea una barriera immediata contro l’influenza.

Dove vengono vaccinati i bambini

I bambini vengono vaccinati negli studi medici dei pediatri, anche quelli di libera scelta che hanno aderito alla campagna. Ogni studio dovrà essere adeguatamente attrezzato e dotato di frigorifero per la conservazione dei vaccini e dei presidi sanitari e farmacologici indispensabili per fronteggiare le possibili reazioni da ipersensibilità al siero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente panico, si spruzza nel naso il nuovo vaccino antiinfluenzale pediatrico

UdineToday è in caricamento