Cronaca

Persone fragili o caregiver: "alcuni non sono giudicati tali da chi somministra il vaccino"

Le segnalazioni di alcuni cittadini poste all'attenzione del consigliere regionale Furio Honsell

Criticità nei centri vaccinali per quanto riguarda le persone fragili e i caregiver: è quanto segnala il consigliere regionale Furio Honsell. "Più di qualche cittadino mi segnala il disagio a fronte dell'ultima circolare emanata dall'assessorato della Sanità di questa Regione, nella quale si minaccia di segnalare alle autorità competenti chi si presenta per la vaccinazione come categoria a elevata fragilità o caregiver o familiare, senza esserlo a giudizio del medico che somministra le vaccinazioni. Una minaccia come questa rivolta a persone che, comunque, vivono condizioni di fragilità è certamente ingiusta".

Così la  nota di Furio Honsell, consigliere regionale di Open Sinistra Fvg, che aggiunge: "A meno di avere competenze mediche specifiche o comprovate e ovvie patologie, è impossibile riconoscere se si appartenga o meno a una delle categorie indicate. Si ritiene che affidare ai cittadini la responsabilità diretta delle prenotazioni, senza necessità di specificare la patologia, e poi minacciarli qualora abbiano valutato soggettivamente come grave una disabilità che poi un medico non ritenga oggettivamente tale, è fatto grave".

"Il piano vaccinazioni è essenziale e deve essere condotto con la massima chiarezza e precisione, ma non si deve mai perdere di vista l'umanità e la sensibilità - chiosa Honsell -proprio verso le categorie più fragili. Non si deve lasciare aperta la possibilità di respingimenti o peggio ancora di punizioni verso coloro che si vaccinano, in quanto è un dovere civile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Persone fragili o caregiver: "alcuni non sono giudicati tali da chi somministra il vaccino"

UdineToday è in caricamento