menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stalking a moglie e figlio, condannato a 7 mesi

Un udinese di 58 anni perseguitava i familiari vantando un credito di migliaia di euro: in due anni aveva anche danneggiato un'auto e inviato minacce di morte

Perseguitava la moglie e il figlio chiedendo loro ingenti somme di denaro: per questo motivo un uomo di Udine è stato condannato a 7 mesi di carcere per avere commesso il reato di stalking. Il provvedimento è arrivato dal giudice del tribunale del capoluogo friulano che ha analizzato i fatti risalenti al 2012: l'uomo, un cinquantottenne, minacciava di morte i due attraverso lettere minatorie, pedinamenti e presentandosi anche sul posto di lavoro.

Alla base dello stalking il credito che vantava nei confronti dei familiari pari a 100 mila euro. Inoltre, il cinquantottenne aveva anche colpito a bastonate l'auto del figlio ed era riuscito a rintracciare la nuova abitazione dei congiunti.
Anche per questo motivo era stato accusato di danneggiamenti e violazione di domicilio aggravata: poi è arrivata la condanna per stalking.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento