menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole e università chiuse fino a metà marzo anche in Fvg, dopo l'annuncio in serata la conferma

Il provvedimento arriva direttamente da Roma dove da ore si stava discutendo sulle decisioni da prendere dopo il tavolo tecnico di ieri

Il Governo ha deciso di chiudere le scuole d'Italia di ogni ordine e grado, anche al di fuori della zona rossa, fino al 15 marzo. La conferma è arrivata in serata durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, e il premier Giuseppe Conte. +++ in aggiornamento +++

Scuole chiuse per Coronavirus, la decisione

"Per il governo non è stata decisione semplice -  ha spiegato il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina - abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico-scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente di sospendere e attività didattiche al di là della zone rossa a partire da domani fino al 15 marzo". "So che è una decisione di impatto. Io come ministro dell'Istruzione spero che i miei alunni tornino al più presto a scuola e mi impegno a far sì che il servizio pubblico essenziale a distanza venga fornito a tutti i nostri studenti".

Come ha spiegato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intenzione del governo firmare questa sera il Decreto che introduce un giro di vite nella lotta al coronavirus. "La decisione di chiudere scuole e università condivisa con gli esperti dell'Istituto superiore di Sanità, è stata presa poiché il sistema sanitario nazionale, per quanto efficiente, rischia il sovraccarico". Il premier ha stigmatizzato l'anticipazione della notizia già pubblicizzata intorno alle 14:00. Conte ha bollato il tutto come una "improvvida fuga di notizie mentre ancora si attendeva il parere del comitato scientifico".

Scuole chiuse, sostegno per babysitter e congedi

Il ministro della Famiglia, Elena Bonetti ha proposto l'adozione di misure di sostegno e aiuto alle famiglie. "In questo momento siamo chiamati come Paese a mettere in campo tutte le misure straordinarie". "Sappiamo che la chiusura delle scuole comporta la necessità di riorganizzare la vita familiare. Ho già proposto - sottolinea - sostegno economico per le spese di babysitting e estensione dei congedi parentali per le lavoratrici e i lavoratori. Una particolare attenzione la dobbiamo alle famiglie del personale sanitario che è mobilitato a servizio di tutta la popolazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento