menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Toni: «L'Università italiana è in declino, perde studenti e docenti»

L'allarme è stato lanciato dal rettore udinese nelle sue vesti di segretario generale della Conferenza dei rettori delle Università italiane

«L’Università italiana è in declino: 130 mila studenti in meno su 1,7 milioni negli ultimi ultimi cinque anni. Circa 10 mila docenti e ricercatori in meno su 60.500 dal 2008 al 2015 e cinquemila dottori di ricerca in meno nell'ultimo quinquennio». A lanciare l'allarme è stato Alberto Felice De Toni, rettore dell’Università di Udine, nelle vesti di segretario generale della Conferenza dei rettori delle Università italiane (Crui). 

De Toni ha lanciato il suo appello alla vigilia della dell'iniziativa promossa dalla Crui 'Per una nuova primavera dell'Università', in programma il 21 marzo in tutte le sedi degli Atenei statali e non statali. L’invito è quello di «farsi carico delle proposte che saranno sintetizzate in un documento unitario redatto dalla Crui per riaffermare il ruolo strategico della ricerca e dell'alta formazione per il futuro del Paese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento