Un anno di Fontanini, tra pistole elettriche, consigli di quartiere e friulano

La giunta ha presentato il lavoro fatto in un anno dalle elezioni e le principali novità riguardano la sicurezza, con la dotazione dei teaser ai poliziotti e l'installazione di telecamere a riconoscimento facciale

È difficile in un solo anno di mandato riuscire a mettere in piedi anche solo alcune delle azioni previste nel proprio programma elettorale, quel che si può fare è però dare una decisa impronta al proprio operato. Ad un anno dalla sua elezione, il sindaco Fontanini ha chiamato a raccolta la sua giunta per parlare di questi primi 365 giorni, dando la parola a ognuno non prima di aver fatto una sua generale introduzione a partire dal risultato delle elezioni europee. 

«Con questa tornata elettorale siamo stati premiati dai cittadini che, a un anno di distanza dalle comunali, hanno alzato di dieci punti percentuali la prestazione della Lega, che è il mio partito».

Dopodiché Fontanini ha brevemente riassunto i punti principali del suo operato di quest'anno, a cominciare dalla chiusura del progetto Aura. «Benché qualcuno continui a dire il contrario, i numeri dei richiedenti asilo sul territorio sono diminuiti vuoi per i trasferimenti e perché altri scompaiono, perché non trovando che fare qui se ne vanno da altre parti». Un'attenzione particolare è stata data alla lotta alla droga, sottolineando le azioni di polizia in borgo stazione «grazie anche al ritorno dei vigili sotto il controllo del Comune e non più dell'Uti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'undicesimo assessore

Annunciato da tempo, sindaco ha confermato oggi il rimpasto della giunta con l'aggiunta di un ulteriore assessore e la conseguente rivisitazione delle deleghe, che dovrebbe attuarsi nei prossimi 15 giorni. «In questo modo - ha concluso Fontanini - contiamo di accelerare ancora di più i tempi per la realizzazione dei progetti. La persona scelta sarà una new entry».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento