rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
No vax

Arrestato perché senza Green pass, Ugo Rossi resta ai domiciliari

Il gip del tribunale di Trieste ha convalidato il provvedimento di arresto nei confronti dell'udinese consigliere comunale a Trieste

Ugo Rossi rimane agli arresti domiciliari. Lo ha stabilito il gip del tribunale di Trieste, Massimo Tomassini, convalidando l’arresto effettuato dalla Polizia locale del capoluogo giuliano venerdì scorso con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. L'ingegnere udinese, consigliere comunale a Trieste del Movimento 3V, aveva preteso di entrare al ricreatorio Toti – in zona castello di San Giusto –, nonostante fosse sprovvisto del Green pass, in occasione di un sopralluogo da parte di una Commissione della quale fa parte. Ne era nato un alterco con la Polizia locale cha aveva chiesto a Rossi di uscire dalla zona. Lui ha opposto resistenza e, a quel punto, è scattato il provvedimento. Secondo la sua versione, il consigliere avrebbe subìto anche maltrattamenti, ipotesi categoricamente smentita dai vigili urbani. Rossi, al tempo stesso, è stato anche denunciato dall’assessore comunale Nicole Matteoni, strattonata dal consigliere 'no Pass' per riuscire a entrare nella struttura.

Ugo Rossi condannato a 5 mesi di carcere

Il precedente

Un episodio analogo a quello registrato all’interno del ricreatorio Toti si era verificato in occasione della cerimonia ufficiale per la Giornata della Memoria alla Risiera di San Sabba. Rossi si era presentato sprovvisto di Green pass e, al momento del suo 'tentato' ingresso, scortato da un gruppo di sostenitori, anziché il certificato verde aveva esibito al controllo una tessera fascista e una nazista. Alla fine l'accesso gli era stato negato. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato perché senza Green pass, Ugo Rossi resta ai domiciliari

UdineToday è in caricamento