Lunedì, 20 Settembre 2021

Falcone: «Stavo esultando, non era un saluto romano»

Il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, Ugo Falcone, rifiuta di aver manifestato qualsiasi gesto riferibile al Ventennio

Ugo Falcone non ci sta. Il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, persona discreta e pacata nella vita personale, professionale e politica, ha chiesto di replicare a chi lo accusa di aver utilizzato un saluto fascista durante i festeggiamenti avvenuti alle prime ore di oggi, dopo che si è ufficializzata la vittoria di Pietro Fontanini al ballottaggio.

«E' stato un equivoco - precisa il coordinatore di Fratelli d'Italia - Qualcuno ha voluto ravvisare un qualche cosa che è assolutamente lontano dalla mia volontà».  «Questo video, diventato oramai virale (anche Giuseppe Cruciani gli ha chiesto di intervenire in proposito durante la puntata de La Zanzara di oggi), mi sta accusando di aver fatto un saluto romano che era ben altro. Lo si può vedere dal contesto di festeggiamenti che c'era - aggiunge Falcone - . Certo, il gesto viene fatto con una certa veemenza, ma basta guardare anche l'ultima immagine, con il "due "di vittoria ("alla Winston Churchill"), per capire che non si tratti di un saluto romano». 

Fontanini e il saluto romano: «Quelle cose non mi piacciono, la storia della città e del Friuli è di antifascismo

Il nuovo Consiglio comunale: tutti i nomi degli eletti

Elezioni comunali, Pietro Fontanini è il nuovo sindaco di Udine 

Si parla di

Video popolari

Falcone: «Stavo esultando, non era un saluto romano»

UdineToday è in caricamento