Piazza Duomo, parla Venanzi: "Nulla di concreto, siamo per la pedonalizzazione"

L'assessore al commercio chiarisce la notizia diffusa ieri, secondo cui si era ipotizzato un ritorno alle auto nello spazio antistante la cattedrale: "Aprire la piazza al parcheggio fine a se stesso non serve a nessuno"

Alessandro Venanzi

L’assessore al Commercio di Udine Alessandro Venanzi chiarisce il futuro di Piazza Duomo che, stando a una notizia di ieri, potrebbe accogliere nuovi parcheggi.

Venanzi va in ordine, partendo dall’incontro che ha tenuto ieri con Confcommercio: “Le proposte che mi sono state fatte da alcuni commercianti – spiega l’assessore riguardavano l'apertura al traffico di via Mercatovecchio e piazza XX settembre: non possiamo accoglierle perché stiamo sostenendo un percorso di pedonalizzazione dell'area. In particolare, in via Mercatovecchio, la pedonalizzazione è legata allo spostamento dell'asse del trasporto pubblico locale su viale della Vittoria e viale Ungheria”.

Secondo l’assessore, “Pedonalizzare però vuole anche dire avere un progetto chiaro di marketing urbano ed arredo urbano dell'area interessata. In sostanza, non vuol dire chiudere una via e basta”. Da qui il chiarimento sulla situazione di piazza Duomo: “Sul ragionamento di riaprire piazza Duomo a parcheggio ho espresso e pronunciato una sola frase: sono disponibile ad effettuare un ragionamento su quella piazza anche perché adesso è in uno stato ibrido”.

Il discorso, secondo Venanzi, si riferisce a un contesto più ampio: “Il ragionamento si inserisce in un piano generale di ripensamento della viabilità, che il collega Pizza sta studiando, e ad un piano della sosta. Solo in questo contesto, e lo sottolineo, si possono aprire altri ragionamenti e scenari. Aprire la piazza al parcheggio fine a se stesso non serve a nessuno”.

Alessandro Venanzi, poi, si rivolge ai commercianti: “A loro – prosegue l’assessore – ho allo stesso tempo sottolineato che dobbiamo affrontare un cambio culturale sul concetto di ‘parcheggio’. Ovvero stimolare quello in struttura. I cambi culturali però non si hanno in un mese, ma in qualche anno. E mi sento di dire che questo percorso lo abbiamo già iniziato, vedi ad esempio la formula weekend per lo shopping natalizio frutto della fondamentale sinergia tra viabilità e commercio”.

Venanzi conclude sostenendo di non avere promesso nulla a nessuno: “Queste ipotesi sono solo frutto di una chiacchiera fatta con gli attori economici di Confcommercio del centro città, e lì si è fermata. Abbiamo vinto le elezioni proprio con una proposta sul centro città che va verso la pedonalizzazione e la valorizzazione di luoghi e piazze, affinché diventino ancor più fruibili dai cittadini e dai turisti”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Parco avventura di Lignano Sabbiadoro: le attività per tutti

I più letti della settimana

  • Lignano, spruzzano spray al peperoncino al concerto

  • Scomparso da giorni un 38enne di Paularo, l'appello disperato della moglie

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Ferma il treno in corsa per chiedere un passaggio, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento