menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Educazione alimentare, riparte nelle scuole il “Contratto della merenda”

Il progetto che mira all'educazione per una sana alimentazione coinvolgerà oltre 2.400 alunni udinesi. Tre giorni alla settimana verrà offerta gratuitamente una merenda a base di yogurt o pane speciale. In regione il 22,2% dei bambini fra gli 8 e i 9 anni sono in sovrappeso e il 10,6% sono obesi

Secondo i dati raccolti dal progetto ministeriale “Okkio alla salute 2012” in Friuli Venezia Giulia il 22,2% dei bambini di 8 e 9 anni sono in sovrappeso e il 10,6% sono obesi. Si stima che in regione ci siano 16.497 bambini in soprappeso, 3.430 dei quali in condizioni di obesità. Proprio per contrastare questo fenomeno, comunque più moderato nella nostra regione rispetto alla media nazionale, il Comune di Udine  ha deciso di proseguire con i progetti che puntano alla sensibilizzazione e all'educazione alimentare sia negli istituti scolastici, che nelle famiglie.

E' stato infatti rinnovato anche per l'anno scolastico in corso, con una percentuale di adesioni che ha toccato quest’anno l’86%,  il “Contratto della merenda”, il “patto” per la sana alimentazione - realizzato in collaborazione con UdineMercati e con la ditta di ristorazione Camst spa - che permetterà a 2.400 alunni delle scuole primarie cittadine di ricevere gratuitamente una merenda a base di yogurt o pane speciale per tre giorni alla settimana. Oltre a questo si punterà all’impegno da parte dei genitori a fare in modo che nei giorni rimanenti i bambini portino a scuola, come merenda, della frutta (e/o della verdura), oltre a una costante azione educativa da parte degli insegnanti e l’adozione da parte dei genitori di un atteggiamento positivo nei confronti di una corretta alimentazione e la conoscenza dei benefici del consumo alimentare dei prodotti ortofrutticoli, con particolare riferimento alla produzione locale.

Da quest’anno, inoltre, il Comune di Udine e UdineMercati, in collaborazione con Saf, propone anche il percorso educativo “MasterFruit”, che ha già raccolto l’adesione di 42 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città. Con questa iniziativa il mercato ortofrutticolo si apre alle visite delle scuole illustrando a ragazzi e ragazze le caratteristiche della produzione ortofrutticola, con particolare riferimento a quella locale. Durante la visita le classi impareranno a riconoscere la frutta e gli ortaggi, la loro stagionalità, la provenienza e il loro valore nella corretta alimentazione, con l’obiettivo di indirizzare i ragazzi verso una corretta alimentazione e alla conoscenza di alcuni aspetti relativi alla sostenibilità ambientale. Verrà inoltre illustrata la logistica del mercato ortofrutticolo e la sua importanza per la distribuzione delle merci in tutto il territorio. Il trasporto delle classi alla struttura, garantito gratuitamente da Saf, punta a promuovere l’utilizzo del trasporto pubblico quale ulteriore contributo alla sostenibilità e al corretto stile di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento