menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuta l'alcoltest, auto sotto sequestro. Lui insulta e spintona i carabinieri

Arrestato un 29enne di Tricesimo fermato da un pattuglia perchè visto procedere a zig-zag in viale Tricesimo. Lui prima si oppone all'etilometro, poi al ritiro della sua auto

Venerdì sera, verso le 4 e mezza del mattino, i militari dell'Arma hanno notato una Fiat Punto in viale Tricesimo procedere a zig-zag. L'hanno così immediatamente fermata per un controllo. All'interno c'erano due ragazze incensurate e, alla guida, un ventinovenne di Tricesimo con due precedenti per guida in stato di ebrezza. All'invito dei carabinieri a sottoporsi all'alcoltest, l'uomo ha rifiutato ammettendo di aver alzato troppo il gomito.

I militari hanno poi invitato l'uomo a non rifiutare il controllo con l'etilometro, spiegandogli anche i motivi. Rifiutarsi equivale ad aver commesso una guida in stato di ebrezza alcolica con un tasso superiore a 1,5 grammi per litro di sangue  e prevede anche la confisca del veicolo. Nonostante i consigli, l'uomo ha confermato il suo rifiuto e i carabinieri non hanno potuto far altro che provvedere alla confisca del mezzo, di proprietà del ragazzo, chiamando il carro attrezzi.

All'arrivo dell'automezzo l'uomo si poi frapposto fra la sua macchina e il cavo per la rimozione, insultando e spingendo gli uomini della pattuglia. Tanto che è dovuta intervenire una seconda gazzella che ha provveduto ad arrestare l'uomo, ai domiciliari, in attesa della direttissima. Ora il ragazzo, D. F., oltre alla confisca del mezzo, dovrà rispondere di oltraggio, di guida in stato di ebrezza e interruzione di pubblico servizio per aver tentato di impedire il sequestro della sua vettura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento