Omicidio Sacher: le ragazze in prova per tre anni

Sospeso il processo alle due minorenni.Il Tribunale ha ammesso alla prova le due giovani che il 7 aprile 2013 uccisero il pensionato Sacher in quanto furono vittime di ripetute violenze da parte del pensionato. Al termine del periodo, se superato, il reato si potrà considerare estinto

Il Tribunale per i minorenni di Trieste ha ammesso alla prova, con la sospensione del processo, le due quindicenni di Udine che il 7 aprile 2013 uccisero il pensionato Mirco Sacher. La decisione è stata presa oggi dopo l'esame delle perizie sulle due giovani, da cui è emerso che erano state vittime di ripetute violenze da parte dell'uomo.

L'istituto giuridico prevede che al minore sia sospeso il processo e, al termine del periodo che può arrivare fino a tre anni, sia considerato il comportamento, l'effettiva maturità delle ragazze, e in caso positivo dichiarare estinto il reato. Dalle perizie era emerso che le ragazze dimostravano "immaturità assoluta" e incoerente rispetto a una mente matura che possa pensare di commettere un reato.

Sacher avrebbe invitato le due a casa, offrendo loro denaro per comprare cannabis e ricariche telefoniche, spogliandole e toccandole.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento