menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via del Vascello, lo sgombero entro giovedì: i profughi verso altre destinazioni

112 richiedenti asilo saranno trasferiti in altre località dove troveranno una sistemazione più dignitosa. La decisione arriva dopo l'incontro odierno in prefettura

Il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha firmato nel pomeriggio di oggi, 20 ottobre, un’ordinanza di sgombero dei locali dell’ex centro islamico che si trova tra via del Vascello e via Medici. Locali occupati abusivamente da alcuni di richiedenti asilo politico. A comunicarlo è stato il Comune di Udine attarverso una nota ufficiale.

Nel corso di un incontro tenutosi stamani in Prefettura, a quale ha partecipato il sindaco, e di un altro incontro tenutosi con la Croce Rossa, al quale ha preso parte stavolta l’assessore comunale ai Diritti e Inclusione Sociale, Antonella Nonino, si è deciso di procedere, anche sulla scorta di un rapporto dei vigili del fuoco, all’ordinanza con cui il sindaco ingiunge alla proprietà dell’edificio di provvedere allo sgombero delle persone che lo occupano e di far in modo che gli ingressi ai locali siano chiusi.


Allo stesso tempo, entro giovedì prossimo, 23 ottobre, 112 persone troveranno sistemazione più dignitosa grazie a due diversi interventi entrambi a carico del Ministero dell’Interno. Settantasei saranno presi in carico dalla Croce Rossa e accompagnati in un altra località, mentre trentasei saranno trasferiti grazie al programma Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) tra Puglia e Campania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento