"La violenza in città è straniera, chiediamo espulsione immediata per gli irregolari"

Forza Nuova torna sulla questione sicurezza in città

Dopo i recenti fatti di cronaca avvenuti in città, Forza Nuova monta la polemica sulla questione sicurezza in città. In una nota infatti, il segretario cittadino Lorenzo Mestroni sottolinea come, a partire dalla fine degli anni ’90, la criminalità e la violenza di Udine siano in gran parte responsabilità di cittadini stranieri.

  ”Ogni santo giorno - dichiara Mestroni – le cronache cittadine sono colme di notizie di cronaca riguardanti stranieri, spesso pregiudicati o irregolari come il tunisino in questione, che alimentano la tensione in una città tranquilla come Udine. In concomitanza con i flussi migratori degli ultimi 15 anni, gran parte delle criticità udinesi si sono trasferite dai quartieri popolari a Borgo Stazione. Noi siamo fermamente convinti, dati alla mano, che questa non sia solo una coincidenza.  Quello che chiediamo, dando voce ai 4000 friulani che ci hanno votato alle ultime elezioni, è l’espulsione immediata per i soggetti irregolari, pregiudicati o senza un lavoro, come avviene nella stragrande maggioranza dei Paesi del mondo. Inoltre - conclude Mestroni -, lanciamo un appello agli organi giudiziari affinché il lavoro delle forze di polizia non sia reso vano da scarcerazioni immediate.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impresa edile ha lavori fino ad aprile 2020 ma non trova operai: «Rischiamo di chiudere tutto»

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento