Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Latisana

Ubriaco, semina il caos in ospedale e dai carabinieri: soccorso e dimesso due volte 

Il soggetto è stato denunciato per reato di resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, procurato allarme e ubriachezza.

Intervento movimentato al Pronto Soccorso di Latisana sabato notte 3 novembre. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile, coadiuvati da personale della Stazione di Palazzolo dello Stella, sono dovuti intervenire presso l'azienda Sanitaria n.2 Bassa Friulana - Isontina per soccorrere il personale sanitario di turno preso di mira da un paziente in evidente stato di ubriachezza. 

Il primo intervento al Pronto soccorso

Il soggetto, un 49enne di Latisana presentatosi in ospedale, aveva iniziato ad inveire contro gli operatori sanitari che si apprestavano a curarlo, rendendo necessaria la richiesta di aiuto alle forze dell'ordine. L'intervento dei militari non ha però sedato la furia del paziente. Completamente fuori di sé e in preda ai fumi dell'alcol, l'ubriaco ha iniziato a porre viva resistenza contro i carabinieri e a molestare chiunque gli capitasse a tiro con frasi senza senso.

Il secondo intervento al Pronto soccorso

Vista la situazione, gli uomini dell'arma si sono visti costretti a bloccare l'uomo e a condurlo -con estrema fatica- in caserma. Appena giunto in stazione, l'individuo - caduto ad un certo punto a terra in maniera del tutto autonoma - ha quindi telefonato al Numero Unico pretendendo l’intervento di un’ambulanza e simulando di essere stato vittima di un incidente stradale. Caricato nel mezzo e condotto nuovamente al Pronto soccorso dal personale sanitario, l'uomo è poi stato dimesso per escoriazioni giudicate guaribili in 5 giorni. Il soggetto è stato quindi riavvicinato dai carabinieri e deferito per le ipotesi di reato di resistenza a Pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, procurato allarme presso l’Autorità ed ubriachezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, semina il caos in ospedale e dai carabinieri: soccorso e dimesso due volte 

UdineToday è in caricamento