61enne friulana si sente male alla riserva siciliana "dello Zingaro"

La donna è stata presa in consegna dal personale sanitario dopo essere stata tratta in salvo dal Soccorso alpino dell'isola

Una turista udinese di 61 anni, colta da malore a cala dell'Uzzo, sul versante di San Vito Lo Capo (Trapani), nella riserva dello Zingaro, è stata tratta in salvo dal  Soccorso alpino e speleologico siciliano. L'allarme è stato lanciato alle 14 e 30 di giovedì dalla sala operativa del 118, che aveva ricevuto la richiesta di soccorso. La donna si è sentita male probabilmente per un calo pressorio dovuto alle alte temperature e alla scarsa idratazione.
Una squadra della stazione Palermo-Madonie ha raggiunto a piedi la donna, l'ha caricata sulla barella e trasportata a spalle per circa un chilometro fino all'ingresso di San Vito dove ad aspettarla c'era un'autoambulanza del 118.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento