A Bari si sogna il Friuli, turista pugliese compra due Fvg Card per settembre

Le tessere consentono sconti e promozioni per visitare la nostra regione, un piccolo segnale di speranza per il settore del turismo

Un turista di Bari ha acquistato online due Fvg card per visitare Gorizia a settembre. In una situazione normale, non ci sarebbe nulla di eclatante in tutto questo, ma in un momento come questo, in cui il turismo sta affrontando la peggior crisi globale della sua storia, pare come una piccola luce di speranza per guardare al dopo-coronavirus.

La card

La Fvg card è uno strumento ideato da PromoTurismoFvg che consente di avere accesso a sconti e agevolazioni per i turisti che arrivano in  Friuli Venezia Giulia. Il turista barese ne ha acquistate due, per poter visitare la città di Gorizia a fine estate per una settimana.

Viaggi virtuali

In questi giorni di quarantena chiusi in casa, non resta che far volare la fantasia. Ed è proprio in questo periodo che stanno fioccando le proposte e le iniziative per intraprendere visite virtuali e viaggi con la mente oltre i confini della propria casa, andando alla scoperta di nuove mete grazie a internet. Ma al turista pugliese forse questo non bastava più, o forse non ha perso la fiducia e la speranza di poter ricominciare a viaggiare, almeno per la fine dell'estate.

La promozione

Non si guarda solo all'emergenza in atto, ma anche al post coronavirus. La regione, con PromoTurismoFvg, infatti, pensa già alla ripartenza, e il contatto con la natura e l'aria aperta rimangono prioritari nella promozione di prodotti e destinazioni. La Regione, quindi, sfrutta le sue vocazioni: sport, wellness, biodiversità e naturalità, proponendo la riscoperta di percorsi come, ad esempio, quello delle malghe che da Sappada corre lungo il confine sino a Tarvisio, ma anche più in generale i cammini (Sant’Antonio, Celeste, ecc.), i prodotti come Reload in Carnia e la forest experience e anche percorsi di land art.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricominciare a viaggiare

Ma quanto è grande la voglia di ritornare a viaggiare una volta terminata l'emergenza? In uno studio dell'istituto di ricerche di mercato Emg Acqua emerge che il 71% dei connazionali desidera ricominciare a viaggiare appena sarà possibile, prediligendo però le mete domestiche. Il 64%, infatti, pensa a una vacanza in Italia e solo il 24% ipotizza l’estero. Sempre secondo lo studio le mete balneari saranno scelte dal 39% della popolazione, mentre il 26% preferirà visitare una località culturale e il 18 una destinazione montana. Distaccate dal podio, sempre secondo l’analisi, le località enogastronomiche con il 9% delle preferenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aria salubre e sicura con la corretta manutenzione dei climatizzatori

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: chiarita la posizione del Paese

  • Un grande bar all'aperto: ecco la nuova Piazza San Giacomo a Udine

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Apre un nuovo locale: la focacceria Mamm si amplia e inaugura un forno bistrot

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento