Decine di anziani truffati nel nord Italia da finti avvocati e carabinieri, 32 indagati

La traccia virtuale alla base dell'individuazione dei responsabili da parte della Polizia di stato di Gorizia

La Polizia di Stato della Questura di Gorizia ha sgominato la banda del cosiddetto "finto avvocato", che aveva messo a segno numerose truffe nel centro e nord Italia. In tutto, sono 32 le persone indagate rispetto a 25 episodi criminosi consumati nelle province di Gorizia, Udine, Pordenone, Trieste, Venezia, Vicenza, Modena, Bergamo, Padova, Lecco, Livorno, Imperia, Genova, Asti e Cuneo.

Anziana truffata da finti carabinieri, colpo da 2 mila euro a Codroip

Il modus operandi

Nel certosino lavoro d’analisi e documentazione sono stati riscostruiti undici episodi in provincia di Gorizia e ulteriori quattordici episodi in Regione, per cui sono state indagate ventisei persone, quattordici delle quali indagate.Medesima la strategia adottata in tutti i colpi: una telefonata annuncia, a interlocutori anziani - quasi tutti ultra-ottuagenari -, che un proprio caro è rimasto vittima di un grave incidente o di una disavventura legale, con pesanti conseguenze economiche. Al racconto segue la richiesta di denaro, a volte anche di preziosi, per chi non dispone di contanti in casa, necessari per estinguere positivamente e immediatamente la vicenda. Il tutto si conclude con la visita a domicilio di un sedicente incaricato che ritira i valori promessi.

Le indagini

Le indagini hanno richiesto un particolare impegno concentrato in special modo nella ricerca delle tracce virtuali che gli autori, consapevoli o in taluni casi ignari delle risorse oggi disponibili, hanno lasciato nel loro percorso criminale, dalle località di origine fino a quelle di commissione dei delitti. Le attività proseguono coordinate dalla Procura della Repubblica di gorizia, che fino a questo momento ha già disposto l’assoggettamento a misure cautelari per sei soggetti, e continuamente si risolvono altri episodi perché il fenomeno è tutt’altro che estinto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento