La "truffa dello specchietto": fermati due pregiudicati senza fissa dimora

I due cercavano di inscenare un finto incidente, coinvolgendo un malcapitato che ha chiamato le forze dell'ordine e li ha fatti desistere. Potrebbero essere responsabili di altri episodi analoghi

I carabinieri di Martignacco hanno fermato due pregiudicati G.R., 25enne nato a Biancavilla (CT) e A.D.A., 23enne nato a Milano. I due sarebbero responsabili di un tentativo di truffa risalente al 7 di giugno, all'interno del parcheggio di un centro commerciale a Martignacco.

Avrebbero accusato un pensionato 65enne di Basiliano della rottura dello specchietto laterale della loro auto, pretendendo un risarcimento di 100 euro in contanti per non ricorrere alla constatazione amichevole. L'uomo non si è lasciato convincere e ha avvertito le forze dell'ordine. La chiamata ha fatto desistere la coppia, che ha così tagliato la corda.

Sono in corso accertamenti per verificare la responsabilità dei due in casi analoghi verificatisi a Udine e dintorni nell'ultimo periodo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento