rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Udine, sventata truffa da 145 mila euro ai danni dell'Inps

Tre persone sono state denunciate dalla Squadra Mobile per aver rilasciato false dichiarazioni per ottenere forme di indennità non dovute

Ammonta a 145 mila euro la somma percepita indebitamente da due coniugi cinesi residenti in provincia. I due, di 82 e 80 anni, sono titolari di un permesso di soggiorno per ricongiungimento famigliare con il figlio. Da dicembre 2010, marito e moglie hanno percepito, senza averne diritto, una pensione sociale.  Questo perché i due risultavano abitualmente domiciliati nel Paese d'origine. A scoprire la truffa, un'operazione della Squadra Mobile di Udine in collaborazione con l'ufficio immigrazione della Questura. Quando gli anziani, infatti, hanno presentato le carte per il rinnovo del permesso di soggiorno, le forze dell'ordine hanno scoperto la truffa. Immediatamente l'Inps ha sospeso l'erogazione. I due sono stati denunciati.

Sorte simile ovvero, una denuncia per false dichiarazioni per ottenere il reddito di cittadinanza ad un ragazzo colombiano di 33 anni, Lo scorso febbraio l'uomo aveva presentato la domanda per quel tipo di indennità, dichiarando di essere cittadino italiano. In realtà, non ne avrebbe avuto diritto in quanto cittadino extracomunitario e privo di permesso di soggiorno a lungo termine. Anche per lui le pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno hanno portato alla scoperta delle false dichiarazioni. L’uomo aveva percepito fino a quel momento una cifra di 200 euro. L'Inps ha provveduto all'immediata sospensione dei pagamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine, sventata truffa da 145 mila euro ai danni dell'Inps

UdineToday è in caricamento