Truffa del fotovoltaico in laguna, nel mirino una cooperativa di pescatori

Secondo le indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Udine la società avrebbe distratto illecitamente 30 mila euro di un finanziamento erogato dalla Regione e dal Fondo Europeo per la Pesca

Finanziamenti distratti per 30 mila euro, dopo averne ricevuti 135 mila da Regione e Fondo Europeo per la Pesca. Sarebbe questo, secondo la Guardia di Finanza di Udine, quanto fatto da una cooperativa di pescatori maranesi. Gli accertamenti, condotti dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria di Udine, hanno consentito di rilevare una distrazione illecita di contributi destinati alla realizzazione di un impianto fotovoltaico nell’isola di Sant’Andrea e di una cella frigo con funzione di deposito temporaneo del pescato. 

Gli accertamenti condotti hanno permesso di appurare come il legale rappresentante della società cooperativa ha indotto in errore funzionari regionali riguardo alla destinazione dell’impianto fotovoltaico, che era in realtà in uso ad una società diversa da quella richiedente il finanziamento. Inoltre, utilizzando le disponibilità destinate e richieste per la realizzazione di una cella frigo per i soci della cooperativa - in realtà poco più che un congelatore - si era in realtà implementato l’impianto fotovoltaico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

Torna su
UdineToday è in caricamento