Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Prendevano la disoccupazione e se ne andavano all'estero, 35 denunce

Un'operazione della Squadra mobile ha permesso di identificare 35 cittadini di 18 nazionalità diverse, che hanno causato all'Inps un danno da 198mila euro

Un totale di 35 denunce - nei confronti di altrettanti stranieri di 18 nazionalità diverse - per aver indebitamente percepito il sussidio di disoccupazione, con un danno erariale che ammonta a circa 198mila euro. Il risultato arriva da un'attività investigativa del personale della Squadra mobile e dell'Ufficio immigrazione della Questura cittadina, con il supporto degli uffici locali dell'Inps. 

Il precedente

Nel giugno del 2018 si era conclusa la prima fase dell’indagine, che aveva permesso di denunciare alla Procura della Repubblica di Udine 30 stranieri extracomunitari, di 12 nazionalità diverse, per un danno - in quel caso - di poco meno di 195mila euro.

I casi

I soggetti, nel passato, hanno tutti percepito indebitamente il sussidio di disoccupazione Aspi/Naspi, erogato dall’ente previdenziale. Negli ultimi anni tutti i soggetti in questione avevano usufruito del contributo facendo ritorno nella nazione di origine. L’indennità è una prestazione economica che l’Inps fornisce ai lavoratori che rimangono senza occupazione, in seguito dell’interruzione del rapporto di  lavoro con la ditta con cui erano impiegati; fra le prescrizioni del regolamento c'è la territorialitàla persona che usufruisce dell’indennità, se lascia il territorio nazionale per qualsiasi ragione, deve comunicarlo all’ente previdenziale, pena la decadenza di quanto ottenuto. Cosa che i 35 stranieri non facevano. 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendevano la disoccupazione e se ne andavano all'estero, 35 denunce

UdineToday è in caricamento