menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finti annunci per affittare appartamenti, ma soldi veri intascati: due denunce

Un foggiano di 57 anni e un napoletano di 48 sono stati denunciati dalla Squadra mobile di Udine per delle truffe messe in atto a Lignano Sabbiadoro

Truffa vecchia nella sostanza, ma attualizzata nella forma: prendere delle caparre per degli appartamenti salvo poi intascare i soldi senza dare proprio nulla in cambio facendo perdere le proprie tracce. 

DUE DENUNCE. Due truffatori, un foggiano di 57 anni e un napoletano di 48, sono stati denunciati dalla Polizia di Udine al termine di indagini condotte dalla Squadra Mobile, dopo le denunce presentate da tre turisti truffati al posto temporaneo di polizia di Lignano Sabbiadoro. I malcapitati avevano effettuato dei versamenti per degli appartamenti da utilizzare in vacanza pubblicizzati su internet. 

IL METODO. Il foggiano aveva messo in affitto un appartamento in viale Miramare, che aveva attirato l'interesse di due persone: un uomo, di 42 anni, di Bergamo, che aveva versato 100 euro di caparra per due settimane di affitto e un triestino di 62 anni, che ne aveva versati 150 euro. In entrambi i casi il sedicente padrone di casa era sparito dopo aver incassato l'anticipo. Identica la tecnica utilizzata dal napoletano: proposto l'affitto di un appartamento di via Padana aveva incassato 200 euro da un turista di Gorizia, di 48 anni.

LE INDAGINI. I poliziotti della Mobile sono risaliti ai due truffatori tramite gli accertamenti su cellulari, codici iban usati per i bonifici bancari e indirizzi ip da cui erano stati postati gli annunci sul web.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento