Paga per "liberare" il figlio dopo un incidente, truffa ai danni di una 94enne

Una dinamica ormai conosciuta: dapprima la chiamata dove viene richiesto il compenso per la liberazione del familiare che ha subito l'incidente, dopo un sedicente avvocato che viene a riscuotere. I malviventi dal raggiro hanno ottenuto due fedi nuziali e 300 euro

Immagine d'archivio

L'hanno contattata al telefono dicendole che il figlio aveva appena avuto un incidente stradale, e che, vista la gravità dei fatti, era indispensabile pagare immediatamente per liberarlo.

La vittima è ancora un'anziana di 94 anni di Udine che, come ogni mamma, spaventata dalle parole dell'uomo dll'altra parte della cornetta, accetta di consegnare fedi nuziali e 300 euro al sedicente "avvocato" che di li a poco si sarebbe presentato a casa sua.

L'ennesimo, triste raggiro ai danni di anziani sul quale indagano i Carabinieri della Compagnia di Udine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento