rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Piazza Garibaldi

Trieste esclusa da Friuli Doc dopo i comportamenti dell'anno passato

Niente partecipazione alla rassegna enogastronomica udinese - pronta ad esordire in una veste che ricalchi i valori originari - per la componente giuliana. La spiegazione l'ha data l'assessore comunale Alessandro Venanzi

Trieste esclusa dai 20 anni di Friuli Doc. A sollevare la questione è Il Piccolo, che nell’articolo di Marco Ballico rivela un Alessandro Venanzi che considera come indesiderati quelli della Cooperativa pescatori. La ragione? Un comportamento poco ortodosso tenuto in occasione della passata edizione, quando l'atteggiamento dei giuliani sarebbe stato più levantino che asburgico.

Al quotidiano del capoluogo regionale l’amministratore friulano ha raccontato che «nel 2013 hanno abusato in termini di spazi e concessioni, non ci è sembrato il caso di riproporre la loro presenza nel calendario della rassegna. Per tutti i giorni della manifestazione, nonostante i nostri ripetuti richiami, il cartello con la pubblicità delle orate è rimasto appeso al collo di Garibaldi (lo 'stand' a tinte alabardate si trovava proprio nella piazza dedicata al nizzardo)». Pesci in faccia all’eroe dei due mondi quindi? Solo in senso figurato, ma è stato sufficiente per adottare il provvedimento e riproporre una nuova tappa della storica rivalità tra Trieste e Udine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste esclusa da Friuli Doc dopo i comportamenti dell'anno passato

UdineToday è in caricamento