«Trasformare caserme in scuole, i bambini devono tornare in classe»

La proposta arriva dal deputato di Forza Italia Roberto Novelli:trasformare alcune caserme dismesse in scuole per consentire agli studenti del Fvg di tornare in classe insieme

Nemmeno nelle ultime comunicazioni ministeriali sono state date indicazioni precise su quale potrà essere il futuro della scuola. Allora ecco che si avanzano le prime proposte a livello regionale. A proporre, ad esempio, che le caserme dismesse siano riconvertite in scuole, è stato il deputato di Forza Italia Roberto Novelli. 

La proposta

A settembre i bambini e i ragazzi devono tornare a scuola. In special modo per materne ed elementari è necessario trovare soluzioni in grado di conciliare le esigenze sanitarie con quelle dello sviluppo socio-relazionale dei bambini e quelle dei genitori".

L'idea delle caserme

"La task force del ministero dell’Istruzione ha proposto patti territoriali per trovare nuovi spazi in vista del prossimo anno scolastico: bene, la nostra regione ha circa 400 caserme dismesse. Alcune di queste, quelle che necessitano di minori lavori, nel corso dei mesi estivi potrebbero essere trasformate temporaneamente in scuole: messa in sicurezza, adeguamento degli spazi, impianti di riscaldamento a pompe di calore, arredi", ha dichiarato il deputato Roberto Novelli.

"Abbiamo l’opportunità di far tornare a scuola gli alunni, in sicurezza e senza assurdi turni che metterebbero in seria difficoltà le famiglie e nuocerebbero allo sviluppo dei bambini, come hanno fatto notare alcuni esperti. Mentre in molti paesi europei le scuole stanno progressivamente ripartendo, il ministro Azzolina ammette di non essere in grado di pianificare neanche da qui a quattro mesi. Le caserme, come anche altri spazi dismessi, possono rappresentare una soluzione, almeno per il FVG: cogliamo l’occasione per essere un esempio positivo a livello nazionale”, afferma in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Novelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio zona arancione, il Friuli Venezia Giulia è di nuovo "giallo"

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

  • Migliorano quasi tutti i parametri della regione: il Fvg potrebbe cambiare colore

Torna su
UdineToday è in caricamento