menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elicottero Konner - K1

Elicottero Konner - K1

Addio agli elicotteri made in Carnia? Il "j'accuse" della Konner all'inerzia della Regione Fvg

La "Lamborghini degli elicotteri" trasferirà il suo polo produttivo in Puglia. Si aspetta solo l'ok al piano industriale presentato. Socio nell'affare anche il friulano Zamparini. Il vicepresidente Bolzonello replica alle accuse: "Non abbiamo quel tipo di incentivi destinati alle aree depresse del Sud Italia ma siamo pronti a discutere"

LE CAUSE DEL TRASFERIMENTO: L'azienda, dunque, lascerà con molta probabilità il Friuli. Ma perchè non si è deciso di puntare sul nostro territorio? Il titolare ha puntato il dito contro quella che individua come “responsabile” della drastica scelta, ovvero la Regione. La Regione, infatti, non si sarebbe affatto impegnata ad affiancarli nel piano di sviluppo richiesto già un anno e mezzo fa. Io volevo investire qui da noi - ha dichiarato l'imprenditore a Maurizio Cescon, giornalista del Messaggero Veneto -, invece è stata la Regione Puglia a darmi credito. I loro funzionari sono stati più volte da me, per vedere come lavoriamo". Il rancore e lo sfogo di Bortoluz portano ad un "responsabile" preciso. Un anno e mezzo fa ricevette infatti la prima e ultima visita del vicepresidente del Friuli Venezia Giulia e assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Bolzonello. Era il 9 luglio 2015. In quell'occasione il proprietario dell'azienda illustrò al rappresentante regionale i progetti di espansione di Konner spiegando la volontà e la speranza di passare ad un sistema produttivo industriale con conseguente incremento occupazionale e di fatturato. Il sogno era passare dalla produzione di un elicottero ogni 45 giorni, alla realizzazione di un elicottero a settimana.  Il piano fu giudicato da Bolzonello “una prospettiva molto interessante” e l'imprenditore ricevette più di qualche rassicurazione in merito. “La Konner – disse Bolzonello durante quella visita (vedi videointervista qui in basso) - è una di quelle realtà di altissimo livello tecnologico che porta  valore aggiunto al Friuli Venezia Giulia, in particolar modo perché collocata in un'area montana. Passare da un sistema artigiano ad uno industriale è il compito della Regione: aiutare a far crescere le proprie aziende per riuscire a stare sui mercati”. 

Oggi, dopo la notizia del trasferimento della Konner nel Mezzogiorno, la replica di Bolzonello al "j'accuse"di Bortoluz: «Il Friuli Venezia Giulia non ha quel tipo di incentivi dei quali possono usufruire le aree depresse del Sud Italia - ha replicato l'assessore al giornalista del Messaggero Veneto-. E il Friuli Venezia Giulia per fortuna non lo è. Ma siamo disposti a ragionare con l’imprenditore basta una telefonata, la mia porta rimane sempre aperta. Noi non possiamo “inventarci” contributi a fondo perduto perchè lui possa restare in Carnia»

LE DICHIARAZIONI DI SERGIO BOLZONELLO RILASCIATE IL 9 LUGLIO 2015

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento