La protesta in via Brescia: «Corrono come degli assassini»

Parecchi automobilisti sembrano non volersi adeguare al limite di 30 km/h, scatenando la rabbia dei residenti

«Corrono come se fossero degli assassini». Non usa mezzi termini Giorgio Franzolini, storico residente di via Brescia, quartiere dei Rizzi, per commentare la situazione che si sta verificando da tempo nella zona. «I limiti ci sono (di 30 km all’ora), ma sono in pochissimi a rispettarli. Se i vigili installassero l’autovelox - incalza - farebbero incassi da record!». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Franzolini parla a titolo personale, ma si dice sicuro che in tanti la pensano come lui: «Il sentimento comune è quello. In molti protestano, ma poi manca il coraggio di alzare la voce. Io mi sono stufato di questa situazione, che si trascina da troppo tempo. Le case più vecchie della via hanno le uscite che danno direttamente sulla strada, e ogni volta è un rischio affacciarsi, non esagero». I momenti critici sono quelli delle uscite mattutine e dei rientri serali, ma non mancano episodi durante il corso della giornata: «Me ne è capitato uno recentemente - dichiara Franzolini -. Mi sono impuntato e ho fatto segno a un ragazzo di andare piano. Ci mancava poco che m'investisse dopo aver,i mandato a quel paese. Non ho certo intenzione di rischiare la vita per una passeggiata fuori da casa, non ne vale la pena!». Già, non ne vale davvero la pena.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

  • Coronavirus, i contagi aumentano ancora e passano quota 100

Torna su
UdineToday è in caricamento