Da domenica via Tomadini riservata a residenti in vista della sistemazione definitiva

Chiusura precauzionale per evitare che i ciottoli possano essere scagliati verso pedoni o animali dalle auto in transito

Google Street View

In attesa della partenza dei lavori per la sistemazione definitiva della sede stradale, dal 1 ottobre 2017 via Tomadini sarà riservata a residenti, pedoni, veicoli di soccorso, e biciclette condotte a mano e trasporto disabili. Questo, per garantire la sicurezza dei fruitori della strada che rischiavano di venire colpiti dai ciottoli staccati dalla sede e smossi dalle auto in transito. Decadranno quindi gli altri permessi Ztl.
Via Tomadini era Ztl dal 2004, per una specifica forma di tutela imposta dalla Soprintendenza nei confronti delle strade in acciottolato. Nonostante queste precauzioni, il transito seppur limitato dei veicoli aveva causato gravi danni alla pavimentazione. Con ulteriore ordinanza era stato quindi imposto il limite di 20 km/h, mentre si era intervenuti, nel corso del 2016, con alcuni rattoppi di asfalto a freddo. Un intervento di emergenza per garantire la sicurezza, che però non è stato possibile replicare in quanto non avvallato dalla Soprintendenza.
Ecco quindi che era avviato un programma di interventi settimanali da parte della squadra lavori per rimuovere i ciottoli scalzati dal transito delle automobili e delle biciclette di passaggio. Considerando che la strada è di difficile fruizione a causa dei ciottoli che possono essere scagliati verso i pedoni o animali dalle auto in transito, si è deciso la chiusura della via, a partire da domenica 1 ottobre. Il Comando di Polizia locale ha avvisato del provvedimento il Mills, il Renati e Università.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Coronavirus, i positivi salgono di più del doppio rispetto a ieri

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Affetto da Coronavirus, si presenta in farmacia senza mascherina violando la quarantena

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia al primo posto in Italia nel rispetto delle limitazioni

Torna su
UdineToday è in caricamento