menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fine settimana di traffico intenso sulle autostrade regionali

I caselli del Lisert e di Ronchis di Latisana saranno sotto stress per tutto il fine settimana. Previste code e rallentamenti già a partire da venerdì, anche sul tratto Udine Nord snodo A4/A23 di Palmanova

Sarà un incrocio di partenze e di rientri, il prossimo week end, con traffico molto intenso – quindi – su tutta la A4 in entrambe le direzioni, nonché alla barriera di Trieste Lisert. Come sempre, l’incremento dei flussi che comincerà già nella giornata di venerdì 23 agosto,  proseguirà per tutta la notte e anche durante la giornata di sabato, usualmente la più critica. Code a tratti distribuite su tutta la rete di Autovie Venete e rallentamenti in prossimità dei nodi di interconnessione caratterizzeranno la giornata di venerdì, mentre per sabato 24 sono previste code nel tratto compreso fra Villesse e San Giorgio di Nogaro in direzione Venezia nonchè fra Portogruaro e Venezia Est. Incolonnamenti sia in entrata sia in uscita alla barriera di Trieste Lisert a cominciare da Sistiana e code, fin dalle prime ore del mattino, sulla A23 nel tratto fra tra Udine Nord e il nodo di interconnessione con la A4 a Palmanova per il flusso di veicoli provenienti da oltreconfine.

E’ qui, infatti, che si verifica la criticità più forte del contro-esodo perchè le auto provenienti da oltreconfine, una volta raggiunto il nodo di Palmanova, incontrano i veicoli diretti verso Venezia che arrivano da Trieste. I due flussi si congiungono rallentando il loro movimento fino quasi a fermarsi. Risultato: una coda molto lunga e soprattutto destinata a durare nel tempo, in quanto tutta la direttrice verso Venezia risulta congestionata, in particolare nel tratto fra San Giorgio di Nogaro e Latisana ma anche oltre.  Code sia in entrata sia in uscita ai caselli di Ronchis – Latisana e rallentamenti a quelli di San Donà di Piave e San Stino di Livenza, da dove il traffico si dirige verso le località balneari della costa adriatica. Il divieto di circolazione per i mezzi pesanti superiori alle sette tonnellate e mezzo scatterà alle 7 del mattino di sabato e durerà fino alle ore 23,00. Transito libero dalle 23,00 alle 7 del mattino di domenica e poi nuovo stop fino alle 24,00. Anche domenica 24 agosto sarà una giornata a forte intensità di traffico, caratterizzata da spostamenti sul breve medio raggio con rallentamenti ai caselli “balneari” e congestioni a macchia di leopardo su tutta la A4 nella fascia oraria compresa fra le 7 e le 17,00.

Indispensabile, prima di mettersi in viaggio, consultare la situazione della viabilità sul sito www.autovie.it o chiamando il numero telefonico a pagamento 89.24.89, gestito dal Centro Informativo Viaggiando, un’accortezza che – in caso di forti criticità – permette di scegliere un itinerario alternativo all’autostrada soprattutto se lo spostamento è di breve raggio. A chi sceglie l’autostrada, Autovie Venete raccomanda di prestare la massima attenzione ai messaggi pubblicati sui pannelli a messaggio variabile posizionati lungo la rete ma anche prima delle rampe di accesso. La Società ricorda anche che nel tratto Quarto D’Altino San Donà di Piave i limiti di velocità sono inferiori a quelli normalmente in vigore, a causa dei lavori in corso per la realizzazione della terza corsia, mentre sul Raccordo Villesse-Gorizia permane della chiusura della rampa di entrata di Gradisca d’Isonzo, direzione Villesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento