Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Dopo la protesta dei venditori tolti i varchi in piazza Duomo: restano solo per la somministrazione

Da questa mattina è stata rivista la pianta della piazza: ieri sera per accedere anche all'area di vendita era richiesta l'app che rimarrà soltanto per l'area dove si consuma

I varchi in piazza Duomo

Ieri sera ha debuttato Friuli Doc, con molte novità rispetto alle precedenti edizioni: il centro di Udine, infatti, è stato sbarrato completamente e per poter accedere alla festa è obbligatorio registrarsi ed per entrare nelle aree della manifestazione bisogna attraversare dei varchi controllati. Il sistema, se da un lato garantisce la tracciabilità dei partecipanti in virtù delle normative anticovid, dall'altra limita moltissimo le attività dei venditori che da anni partecipano alla manifestazione con i loro prodotti.

«In piazza Duomo ci siamo ribellati: stamattina abbiamo chiamato l'assessore Franz per porre rimedio, altrimenti caricavamo i furgoni e andavamo a casa», ci racconta uno dei venditori presenti in piazza. Il motivo della protesta? «Che senso ha che venga sbarrata la vendita? L'app serve solo per gestire gli ingressi alle somministrazioni ed evitare gli assembramenti, ma se una signora deve venirsi a comprare qualche prodotto tipico, non ha senso che si scarichi l'applicazione». 

Piazza Duomo è stata così divisa in due: un'area senza sbarramenti, dove trovano spazio i venditori, e la zona delle consumazioni con il safety box. «Adesso è come da piantina iniziale e non si capisce perché poi siano cambiate le cose... almeno così noi che facciamo vendita durante il giorno possiamo lavorare», ci racconta un venditore.

piazza duomo-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la protesta dei venditori tolti i varchi in piazza Duomo: restano solo per la somministrazione

UdineToday è in caricamento