menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Centro stupri": sospesa la licenza al locale che ha accettato la prenotazione

La Questura di Udine ha deciso di sospendere la licenza al Kursaal di Lignano che ha accettato il tavolo con la prenotazione "Centro stupri"

Il fatto è risultato così grave che la Questura di Udine ha deciso di indagare, arrivando questa mattina alla decisione di sospendere la licenza al Kursaal, locale che ha ospitato i sette ragazzi protagonisti della vicenda "Centro stupri". 

Non basta chiedere scusa

La decisione

Questa mattina, personale della “Squadra Amministrativa” della Questura di Udine ha notificato al titolare della discoteca di Lignano Sabbiadoro “Kursaal” la sospensione di ogni attività per la durata di 15 giorni ai sensi dell’art. 100 del TULPS, a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini e dell’ordine pubblico in generale.

I fatti

Nella serata di sabato 20 giugno un gruppo di ragazzi aveva trascorso la serata all’interno del locale, dove aveva precedentemente prenotato due tavoli a nome “CENTRO STUPRI”: il personale dipendente aveva contrassegnato il cartellino di prenotazione esposto sul tavolo con la stessa dicitura. Il cartellino veniva rimosso dal personale solo dopo essersi accorti della diffusione dell’immagine del cartellino sui social networks. Appreso l’increscioso fatto, la Questura sta inoltre svolgendo tutti gli accertamenti necessari per individuare le precise responsabilità di carattere penale dei vari soggetti coinvolti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 22 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento