Si addormenta sul treno fermo. Al risveglio tira il freno di emergenza per poter scendere

Un senza fissa dimora di 40 anni ferma il regionale per Venezia tirando il freno di emergenza

Al freddo e senza un tetto sotto il quale dormire. È per questo che un uomo di 40 anni si è infilato in un convoglio ferroviario fermo sui binari della stazione di Udine, cercando riparo per la notte tra sabato 12 e domenica 13 gennaio.

Il fatto

Peccato che quel treno non dovesse sostare nel capoluogo friulano ma avesse come destinazione Venezia Santa Lucia. Accortosi del movimento, dunque, l’uomo ha pensato bene di azionare il freno d’emergenza al fine di fermare il treno e scendere, senza pensare a tutte le altre persone a bordo del convoglio, arrivate così in ritardo a destinazione.

Le conseguenze

Nessun danno ai passeggeri né al materiale rotabile, “solo” la non puntualità del regionale con destinazione Venezia e, al senza fissa dimora che sarà segnalato all’Autorità Giudiziaria per interruzione di servizio pubblico, la contestazione di violazione amministrativa al Regolamento di polizia ferroviaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento