rotate-mobile
Cronaca

"Strade sicure" il 3° Reggimento Genio Guastatori rientra a Udine

Fine delle operazioni a Milano, mentre proseguono quelle di Roma con una compagnia

È tempo di bilanci per il 3° Reggimento Genio Guastatori. Il mandato dell’Operazione “Strade Sicure”, iniziato l’11 novembre scorso per il Raggruppamento Tattico “Esercito Lombardia” nella piazza di Milano, si conclude quest’oggi; condotte le attività operative di vigilanza a siti e obiettivi sensibili, nonché di perlustrazione e pattuglia in concorso alle autorità di Pubblica Sicurezza mediante l’impiego di 859 militari dislocati nelle piazze di Milano (750 solo in questo capoluogo), Varese, Brescia e Bergamo.

Il resoconto degli eventi è certamente positivo, i militari dell’Esercito hanno effettuato oltre 19.000 attività di vigilanza fissa e dinamica sui circa 267 obiettivi sensibili individuati dalle autorità prefettizie, con circa 769 interventi di identificazione e controllo su persone sospette, 33 provvedimenti di arresto, il sequestro di 3.080 gr di stupefacenti, di armi ed altro materiale illecito e il controllo di 132 mezzi di cui 2 sequestrati.
Nell’espletamento dei compiti assegnati sono stati percorsi oltre 710.000 km dai mezzi dell’Esercito nell’area di responsabilità dell’Operazione Strade Sicure, che nella regione Lombardia comprende il centro di Milano e le sue periferie passando per l’aeroporto di Milano Malpensa e quello di Orio al Serio fino ai tribunali e alla stazione centrale di Brescia.

L'Esercito già dal 2008 con l’Operazione “Strade Sicure” opera in concorso alle Forze dell’Ordine per il mantenimento della sicurezza e della stabilità del paese, per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità e del terrorismo, in aree metropolitane o densamente popolate, e quest’oggi, lunedì 21 febbraio 2017 avvicenda il comando del Raggruppamento Tattico “Esercito Lombardia” presso la Caserma “Santa Barbara” di Piazzale Perrucchetti in Milano.

“L’Esercito si è dimostrato uno strumento molto flessibile e ancora una volta una risorsa per il paese” dichiara il Colonnello Riccardo Maria Renganeschi al passaggio delle consegne al Colonnello Michele Mastronardi, e continua dicendo, “nell’ultimo trimestre, su mandato delle Autorità di Pubblica Sicurezza, sono stati incrementati i servizi di vigilanza agli obiettivi sensibili, nella fattispecie il dispositivo di Forza Armata ha subito diverse rimodulazioni operative a cominciare dall’incremento di militari nelle periferie e nelle aree ritenute a maggior rischio della città di Milano, all’indomani dell’agguato mortale in piazzale Loreto, passando dal particolare momento di esposizione ai rischi di attentati terroristici che ha attraversato il paese a seguito degli eventi di Berlino e di Sesto San Giovanni (MI) durante le festività natalizie”. In particolare, l’Esercito ha vigilato e presidiato gli obiettivi e le aree sensibili evidenziati dai comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduti dall’autorità prefettizia, come i luoghi di maggior affollamento e della movida milanese, Mercati di Natale, piste di pattinaggio sul ghiaccio, vie dello shopping e luoghi ove sono state installate le misure di deterrenza passiva come i new jersey in Piazza Duomo. 

Mentre circa 150 guastatori con il loro comandante, Colonnello Riccardo Maria Renganeschi, fanno rientro in Friuli alla Caserma “Berghinz” di Via San Rocco 180, dopo il mandato di 100 giorni alla guida dell’Operazione Strade Sicure nella piazza di Milano, iniziato lo scorso 11 novembre, altrettanti si preparano per essere impiegati sia in contesti internazionali che nazionali;  in particolare una compagnia genio si sta schierando in Iraq nell’ambito dell’Operazione “Prima Parthica” con compiti di Training e Assisting rivolti alle Forze Armate Irachene;  mentre una compagnia genio è già operante in Libano dallo scorso novembre 2016 nell’ambito dell’Operazione “Leonte”.

In ambito nazionale oltre a svolgere le numerose operazioni di bonifica del territorio dagli ordigni bellici inesplosi il 3° Reggimento Genio Guastatori è impegnato nelle operazioni di soccorso delle popolazioni colpite dal sisma nel centro Italia, oltre al personale militare specialista il reggimento guastatori schiera numerosi mezzi del genio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strade sicure" il 3° Reggimento Genio Guastatori rientra a Udine

UdineToday è in caricamento