menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua a tremare la terra: forte scossa in Croazia

Ancora una scossa, dopo quelle di ieri mattina, a 76 chilometri da Zagabria: da Trieste a Verona, passando per tutto il Friuli, si sono avvertiti i movimenti

La terra trema ancora: dopo le scosse di ieri, alle 12.19 di oggi, martedì 29 dicembre, si è avvertito in tutto in Nordest il terremoto con epicentro  tra i 76 km e i 47 a sud est di Zagabria, in Croazia. La magnitudo è di 6.3. La scossa è stata nitidamente avvertita in tutto il Friuli Venezia Giulia e anche in parte del Veneto: a Udine il movimento della terra si è fatto sentire distintamente. La Protezione civile del Friuli Venezia Giulioa ha ricdvuto centinaia di telefonate da parte di persone allarmate da ogni angolo della regione.

Le immagini dalla Croazia

on ci sono, nel nostro territorio, segnalazioni di problemi per persone o cose, ma in alcune località, soprattutto della Venezia Giulia, i cittadini sono scesi in strada dopo aver avvertito il prolungato movimento tellurico. La sala operativa della Protezione civile regionale è in contatto con tutti i municipi mentre i quattro Comandi provinciali dei Vigili del fuoco sono in allerta, ma non si registrano al momento chiamate di soccorso. Saranno comunque disposti dei sopralluoghi per la verifica degli edifici più vecchi. 

Lo stabilimento friulano a pochi chilometri dall'epicentro

Roberti

"Esprimo a nome di tutta l'Amministrazione regionale e mio personale la vicinanza al popolo croato chiamato ad affrontare un'ulteriore emergenza a seguito della forte scossa di terremoto che stamattina ha sconvolto Zagabria, i territori limitrofi e che è giunta con il suo carico di terrore fin nella nostra regione. Un pensiero particolare è volto alla comunità italiana in Croazia a cui va la nostra solidarietà e il nostro supporto e a tutte le famiglie che oggi in Croazia piangono morti, feriti e danni ingenti".  Queste le parole dell'assessore alle Autonomie locali e corregionali all'estero del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, a poche ore dalla scossa di terremoto con epicentro nella zona di Zagabria.

Serracchiani

"Il nostro pensiero va accanto alle popolazioni colpite dal terremoto che si è nuovamente abbattuto con violenza sulla Croazia, sommando sciagura a dolore in un tempo già segnato dalla pandemia". Lo dichiarano la deputata Debora Serracchiani e la senatrice Tatjana Rojc, espressione della comunità slovena in Italia. La senatrice Rojc, contattando personalmente la rappresentanza diplomatica croata in Italia, ha espresso "cordoglio per le vittime e per le ferite alle città danneggiate. Auspico che possano arrivare al più presto gli aiuti nelle aree gravemente danneggiate".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 22 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento