''Non li volevo uccidere. Li volevo solo spaventare. Ero esasperato"

Le parole sono di Mario Dal Degan, il pensionato di Colloredo di Monte Albano accusato di tentato omicidio ai danni del fratello Giovanni e della cognata, che vivono accanto a lui

La casa dei Dal Degan

E' comparso ieri davanti al Gip di Udine Mario Del Degan, il pensionato di 70 anni di Colloredo di Monte Albano che lunedì pomeriggio ha sparato diversi colpi di pistola all'indirizzo dell'appartamento in cui vivono il fratello e la cognata, arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Nell'udienza di convalida davanti al giudice Paolo Milocco, ha spiegato le sue ragioni.

''Non li volevo uccidere. Li volevo solo spaventare. Ero esasperato da una situazione insostenibile di continui rumori'', ha detto, secondo quanto ha riferito il suo avvocato, Paolo Viola, che ha chiesto la derubricazione del reato da tentato omicidio in minacce aggravate.

La Procura contesta a Del Degan anche il porto d'arma per l' utilizzo indebito fatto della pistola, regolarmente detenuta. Di fronte a una richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dal pm Marco Panzeri, la difesa ha chiesto gli arresti domiciliari riservandosi di indicare un'abitazione diversa da quella in cui abitava, sotto il fratello. Il Gip sciogliera' la riserva venerdi'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(ANSA)


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

Torna su
UdineToday è in caricamento