«Aiutatemi, sono povero»: 17enne tenta la truffa ma viene smascherato

La storia di un giovane di nazionalità albanese, arrivato in Italia in aereo col padre e protagonista di una vicenda singolare

Era arrivato in Italia lo scorso 10 settembre all’aeroporto di Venezia dall’Albania assieme al padre, come testimoniato dalle immagini di videosorveglianza del “Marco Polo”. Mentre il genitore aveva fatto ritorno nel giro di pochi giorni nel paese della aquile lui - un 17enne - aveva preso la direzione di Udine assiema a un amico di famiglia 37enne.

La richiesta

Il giorno dopo si è presentato prima dalla Polizia locale e poi in Questura - all’ufficio immigrazione - chiedendo aiuto per le sue condizioni di povertà. A quel punto è stato affidato a una struttura specializzata e sono scattate le indagini. Il tutto si è concluso con tre denunce: una nei confronti del ragazzo per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, una per il padre per abbandono di minore e l’altra per l'amico, accusato di favoreggiamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento