«Aiutatemi, sono povero»: 17enne tenta la truffa ma viene smascherato

La storia di un giovane di nazionalità albanese, arrivato in Italia in aereo col padre e protagonista di una vicenda singolare

Era arrivato in Italia lo scorso 10 settembre all’aeroporto di Venezia dall’Albania assieme al padre, come testimoniato dalle immagini di videosorveglianza del “Marco Polo”. Mentre il genitore aveva fatto ritorno nel giro di pochi giorni nel paese della aquile lui - un 17enne - aveva preso la direzione di Udine assiema a un amico di famiglia 37enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta

Il giorno dopo si è presentato prima dalla Polizia locale e poi in Questura - all’ufficio immigrazione - chiedendo aiuto per le sue condizioni di povertà. A quel punto è stato affidato a una struttura specializzata e sono scattate le indagini. Il tutto si è concluso con tre denunce: una nei confronti del ragazzo per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, una per il padre per abbandono di minore e l’altra per l'amico, accusato di favoreggiamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È mancato Cristian De Marco, il fondatore del Piccolo Coro del Fvg

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Coronavirus: cala il numero dei contagi, due nuovi decessi

Torna su
UdineToday è in caricamento