menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tempietto Longobardo di Cividale visitato da oltre 6000 persone nel 2014

Soddisfazione dall'assessore al Turismo Daniela Bernardi: "Complice la promozione turistica a supporto del complesso monastico e le varie iniziative ivi organizzate durante l’anno"

Prendendo in analisi gli ingressi rispettivamente degli anni 2013 e 2014, l’anno recentemente terminato si è rivelato ricco di soddisfazioni per l’Oratorio di Santa Maria in Valle, comunemente chiamato Tempietto Longobardo, che è stato visitato da ben 6.643 persone in più rispetto all’anno precedente. “Complice la promozione turistica a supporto del complesso monastico e le varie iniziative ivi organizzate durante l’anno” – spiega soddisfatta l’assessore al Turismo Daniela Bernardi .

Nel 2014 i turisti (fra paganti, bambini gratuiti, ospiti e accessi tramite FVG card) sono stati in tutto 47.376 (46.060 i paganti) mentre nel 2013 il dato complessivo era di 40.733 (40.108 paganti). Le presenze al Tempietto si sono rivelate superiori anche rispetto al 2011, anno in cui il complesso è diventato patrimonio dell’UNESCO caratterizzato da 43.345 paganti. “E nel conteggio del 2014 – precisa l’assessore al turismo Daniela Bernardi - non sono state comprese le circa 1.400 persone che hanno partecipato, nel corso dell’anno, alle varie iniziative ospitate nel chiostro e nella sala refettorio, quali ad esempio conferenze, concerti di musica da camera e degustazioni”.

Dati aggiuntivi, che meritano una giusta attenzione anche se non rientrano nelle statistiche degli accessi alla zona a pagamento del Monastero, derivano dagli accessi alla Chiesa di San Giovanni all’interno del Monastero, che, sede di piccole ma curate esposizioni d’arte, ha registrato nel 2014 il 10% di presenze aggiuntive rispetto a quelle del Tempietto Longobardo, basti pensare che la sola mostra di icone di Paola Bellaminutti, nel mese di agosto, ha toccato i 13.000 visitatori. “Non dimentichiamo, inoltre, - conclude Bernardi - le numerose visite allo storico Presepe delle Orsoline collocato al di sotto del campanile, aperto tutto l’anno”.
Anche le provenienze dei visitatori sono molto variegate: la maggior parte proviene dalle regioni vicine; dall’estero rimangono in costante crescita gli afflussi dall’Austria e dall’Ungheria; in continuo aumento anche i visitatori di paesi fuori dall’U.E.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento