Spacca un tavolo del bar ma viene ripreso dalle telecamere: si fa vivo per chiedere scusa

Un uomo preso da un momento d'ira ha sfasciato con un calcio il rivestimento in vetro di un tavolo del Caffè Portello, in centro a Udine. Dopo aver visto pubblicata la notizia si è presentato dal titolare per pagare il danno provocato che si aggiro intorno ai 1000 euro

Un frammento del video che ha ripreso la scena dell'atto vandalico

Due sere fa l'amara sorpresa: ignoti avevano deciso di accanirsi sugli arredi esterni del suo bar. Un grande tavolo con una copertura di vetro, comprato proprio per seguire le linee guida che prevedono il distanziamento, è stato preso di mira e la grande lastra spaccata in mille pezzi. Il titolare del Caffè Portello, Luca Lombardo, ha espresso immediatamente la sua amarezza, ricevendo molti attestati di solidarietà. A seguito della pubblicazione della notizia e delle immagini tratte dal video delle telecamere di sorveglianza della galleria, che lo inchiodano inequivocabilmente, l'uomo si è presentato spontaneamente al bar per chiedere scusa.

«Io ho fatto denuncia per fini assicurativi a Carabinieri, prima che l'uomo venisse in bar a presentarsi. Abbiamo così deciso di chiudere la cosa con un atto transitivo, in cui io vengo risarcito del danno ma solo a seguito dei preventivi». Luca Lombardo è amareggiato per l'accaduto, anche se sollevato del fatto che l'uomo si sia presentato autonomamente per chiedere scusa e proporre un risarcimento. «Mi ha detto che non gli era mai successa una cosa del genere... mi ha proposto dei soldi, ma io non ho accettato: voglio farmi fare dei preventivi e regolarizzare il risarcimento in maniera da essere entrambi tutelati, anche se ormai le autorità della Questura si sono già presentate da me per informarsi e non è escluso che procedano loro per la responsabilità di quanto accaduto». 

Le immagini sono infatti inequivocabili e l'uomo ha agito senza pensare che ormai il centro storico è tappezzato di telecamere che riprendono qualsiasi cosa: nel frammento di trenta secondi che riprende il suo passaggio sotto la galleria che da piazza Matteotti porta in via Zanon, si vede l'uomo che, accompagnato da un'altra persona, prima scaraventa una sedia posta sulla piazza e poi, all'altezza dell'ingresso del Caffè Portello, punta con lo sguardo il grande tavolo decidendo di sferrargli un calcio e scaraventandolo addosso alla vetrata. Risultato? Ripiano in vetro in frantumi e una scheggia che colpisce la vetrata d'ingresso danneggiandola, per l'ammontare di un migliaio di euro di danno. A sorprendere è l'atteggiamento quasi freddo dell'uomo, che si è avvicinato al tavolo tenendo una mano nella tasca dei pantaloni quasi a mostrare indifferenza. 

Adesso starà alla Questura decidere il da farsi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento