Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Non pagava il mutuo con "tassi da usura", imprenditore assolto evita il fallimento

L'avvocato Daniela Portella: «Nel nord est d’Italia spesso gli imprenditori si suicidano perché privati di tutto dalle banche. Il messaggio è di non disperare e lottare sempre per le proprie ragioni»

"Ususrarietà degli interessi di mora pattuiti nel contratto di mutuo fondiario rogato tra due parti, finalmente accertata e riconosciuta dalla legge". A Udine è sentenza storica grazie al lavoro dell’avvocato cassazionista Daniela Portella, come riporta Ilmonito.it. Il cliente della professionista è stato assolto nella sentenza di primo grado.

Un estratto della rivista on-line che descrive la situazione.

A tutela di un imprenditore dell’udinese subentra l’opposizione avverso atto di precetto notificato per conto della Banca Popolare di Cividale S.C.P.A. alla ZILCO S.R.L., per il pagamento di euro 1.024.672,33, a seguito dell’erogazione di un mutuo fondiario pari a euro 950.000, da restituirsi in 56 rate.

L’appello è stato rivolto alla clausula ( v. Cass. sent. n. 12965/16), contenuta nei contratti, che prevede l’applicazione di un determinato tasso sugli interessi dovuti dal cliente con fluttuazione tendenzialmente aperta, da correggere con sua automatica riduzione in caso di superamento del cosiddetto tasso soglia usurario.

Sgombrato il campo da tale clausula ritenuta nulla perchè tesa ad eludere il divieto di pattuire interessi usurari previsto dall’articolo 1815 co c. c. per il mutuo (regola applicabile per tutti i contratti che prevedono la messa a disposizione di denaro dietro una remunerazione), non potendosi applicare agli interessi di mora la misura fissata per gli interessi compensativi.

“La sentenza 492/2018 resa dal tribunale di Udine è importante perchè accerta l’usurarietà dei tassi di mora di un mutuo – commenta l’avvocato Daniela Portella – La banca aveva iniziato ad aggredire l’imprenditore con un atto di precetto di oltre un milione di euro e se non si fosse difeso, l’imprenditore sarebbe fallito. Con l’opposizione abbiamo chiesto dichiararsi il mutuo nullo per usurarietà dei tassi corrispettivi e di mora. Il giudice ha accertato l’usura dei tassi di mora e di conseguenza è in corso anche azione penale nei confronti della banca”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non pagava il mutuo con "tassi da usura", imprenditore assolto evita il fallimento

UdineToday è in caricamento