Cronaca

Misure a sostegno delle categorie turistiche, al via la task force tra Grado, Lignano e Regione

Matteo Polo:"Bisogna tirare fuori lo spirito di comunità, che ci ha permesso più volte in passato di superare periodi difficili della nostra storia"

“La Giunta Raugna si appresta a deliberare la proroga del pagamento di tutte le imposte e tasse di competenza comunale a fine anno e si riunirà per valutare ulteriori misure che possano aiutare le imprese del territorio". Questo quanto dichiarato dal vicesindaco e assessore al turismo di Grado, Matteo Polo.

Le richieste

Il vicesindaco ha preso parte alla riunione in videoconferenza svoltasi nella giornata di oggi con l'assessore regionale alle attività produttive Sergio Emidio Bini, il direttore di PromoTurismoFvg Lucio Gomiero e l'amministrazione di Lignano Sabbiadoro dedicata alle località balneari della regione. “Abbiamo chiesto alla Regione di poter utilizzare senza i vincoli e i paletti delle norme regionali i fondi dell'Imposta di Soggiorno per l'anno 2020, pur mantenendo attivo il tavolo di concertazione tra Comune, rappresentanti delle associazioni del settore ricettivo e Promoturismo, che si riunisce settimanalmente e con un grande spirito collaborativo. Su GIT abbiamo chiesto alla Regione e a PromoTurismo FVG, quale azionista di maggioranza della GIT, di eliminare il biglietto d'ingresso e di adoperarsi affinché rimanga invariato il livello occupazionale della più grande azienda della nostra Città”.

La task force

Durante la riunione, "abbiamo convenuto di attivare una task force che riguarderà l'Amministrazione regionale, Promoturismo, le Amministrazioni comunali e i rappresentanti delle associazioni di categoria".

Misure regionali

L'assessore Bini, inoltre, "ha illustrato le misure già messe in campo dalla Regione e si è impegnato a realizzare una brochure riepilogativa di tutte le misure e gli interventi economici e finanziari a disposizione delle imprese".

Affitti

"È stato chiarito dalla Regione che le risorse che il Governo metterà a disposizione per il sostegno al pagamento degli affitti dei negozi e delle botteghe sarà sotto forma di credito d'imposta, mentre l'ulteriore fondo pari al 20% messo a disposizione dalla Regione sarà un contributo a fondo perduto", continua Polo.

Comunità

"Sarà un periodo difficile – conclude Polo - ma invito tutti a mettere da parte il pessimismo, perché non aiuta e a tirare fuori quello spirito di comunità che c’ha permesso più volte in passato di superare periodi difficili della nostra storia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure a sostegno delle categorie turistiche, al via la task force tra Grado, Lignano e Regione

UdineToday è in caricamento