Simula il furto di metadone e sigarette, smascherato dai carabinieri

Coinvolto nella vicenda un 28enne originario di Portogruaro, ma residente nel comune montano

Lascia l'auto parcheggiata in centro e al suo rientro non trova più né le stecche di sigarette né le fiale di metadone contenute al suo interno e così va dai carabinieri della Stazione di Tarvisio e presenta denuncia.

I militari dell'Arma, venerdì scorso, raccolgono la testimonianza dell'uomo e fanno partire subito le indagini del caso da cui però emerge una triste verità: il furto non si è mai verificato e il giovane ha simulato il delitto per procurarsi altre fiale di metadone. Ai carabinieri non resta che denunciare il 28enne per l’ipotesi di simulazione di reato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Autovelox verso Lignano senza pietà, multa per un chilometro oltre il limite

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Come lavare i vetri di casa senza lasciare aloni

Torna su
UdineToday è in caricamento