rotate-mobile
Cronaca Lignano Sabbiadoro

Tartarughe marine a Grado e Lignano: due interventi di soccorso in due giorni

Soccorsa una grande tartaruga marina a Lignano Pineta. L'esemplare non si sarebbe “arenato” per una causa traumatica ma più probabilmente per un'infezione batterica o una parassitosi

Due tartarughe marine soccorse in regione: ieri a Grado e oggi a Lignano. Questo pomeriggio, in particolare, un grande esemplare della specie caretta caretta è stato trovato nello Stabilimento 2 di Lignano Pineta, fortemente debilitato e poco reattivo, come riportato da TriestePrima. I presenti hanno allertato la Guardia Costiera che ha stabilizzato la tartaruga per poi portarla nel centro faunistico regionale per la detenzione e il recupero di animali esotici a San Canzian d'Isonzo.

L'esemplare non si sarebbe “arenato” per una causa traumatica ma più probabilmente per un'infezione batterica o una parassitosi. Un evento che ha destato l'attenzione dei bagnanti, affascinati dalla bellezza e dalla docilità del rettile, che per ragioni sanitarie non è stato possibile accarezzare. Una volta ricevute le cure necessarie, l'animale marino dovrebbe tornare in buona salute.

Solo ieri, a Grado

Si tratta del secondo evento in regione nel giro di due giorni: proprio ieri una tartaruga della stessa specie era stata soccorsa sulla spiaggia di Grado. Come ha dichiarato il dottor Damiano Baradel del centro faunistico, che ora ha in carico anche questo primo esemplare, “su di lei sono stati effettuati i primi esami, tra cui endoscopia e radiografia, e sono stati definitivamente esclusi eventi di origine traumatica. Attese per i prossimi giorni le analisi del sangue”.

Il direttore della riserva marina di Miramare Maurizio Spoto ha dichiarato che “noi come riserva non ospitiamo al momento queste tartarughe, sia per il rischio di parassitosi sia perché non abbiamo più il bagno locale e quindi nemmeno il punto di mantenimento adatto a questi animali. Secondo la normativa regionale, se qualcuno dovesse trovare una tartaruga in pericolo, deve contattare direttamente la Capitaneria di Porto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartarughe marine a Grado e Lignano: due interventi di soccorso in due giorni

UdineToday è in caricamento